Descrizione

L’anno di impianto del vigneto dal quale Luisella produce il vino che porta il nome di sua nonna, alla quale si deve la nascita dell’azienda, è il 1976; come per il resto dei vigneti della Tenuta La Ghidina di Lugana di Sirmione la terra è fatta di limo, argilla e calcari impastati tra loro sui quali l’uva acquisisce la mineralità che spinge nel finale del sorso. L’impianto olfattivo è decisamente intenso e complesso con sensazioni di fiori gialli, frutta matura, albicocca disidratata, miele di castagno e mandorla. Si aggiunge alla bocca una linea di freschezza appagante, oltre la sapidità già dichiarata.

L’uva è raccolta ben matura con una resa di 70 quintali per ettaro; il vino affina sui lieviti in sospensione per 12 mesi ed il 10% eleva in barriques.

Sono tanti gli abbinamenti che potremmo comporre con questo grande vino. Un buon accompagnamento per spaghetti mantecati al salmone selvaggio e bergamotto, supplì alla carbonara, polpo arrosto con crema di patate e basilico, coniglio alla cacciatora, spaghetti aglio, olio e datterini.