Descrizione

Non è dolce e tantomeno abboccato: la Malvasia di Bosa 2010 è uno dei più grandi vini ossidati al mondo, prodotto a poca distanza dall’altro enorme patrimonio sardo che è la Vernaccia di Oristano. Maturato per anni in botti scolme dove i lieviti Flor hanno compiuto un lavoro di totale sublimazione degli aromi e della complessità, consegnandoci un vino secco ancestrale, penetrante e terribilmente affascinante. Naso molto complesso di caramella d’orzo, cedro e scorza d’arancia, miele, cioccolato bianco, mandorle, noci e spezie candite. In bocca acidità e sapidità giocano ruoli importanti, soprattutto nell’immediato; il finale invece è un lunghissimo piacere dolce.

Azienda vinicola: Salto di Coloras